A te

Photo by Ravi Roshan on Unsplash

A te che come me soffri e piangi,
trova la luce all’interno della tua mente e incomincia a creare,
sarà la vita a venir fuori
spaccando montagne di dolore.

Cerca dentro di te,
hai una vita per essere.
Essere il ricercatore di te stesso, essere amore,
essere coscienza, essere te.

Rompi quel dolore
che è la tua gabbia,
e fai uscir da te gli oceani
in forma di lacrima.

Libera la tua essenza,
illumina la tua vita e colora la tua anima.
Soffri in modo consapevole e costruttivo,
e poi ridi!

Ridi come se tutta quella sofferenza
non fosse stato altro che una bugia,
dietro alla quale c’eri te
aspettando di essere scoperto dalla tua propria coscienza.

Ridi, ridi, ridi forte!
Perché soltanto ridendo
della tua propria disgrazia
sarai in grado di guarire da ciò che ti imprigionava.

Soltanto ridendo
da questa enorme bugia che ti copriva,
tornerai ad essere ciò che sei sempre stato:
Il Divino.

Alberto Allas.

 

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies. Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience.